Angelica

Descrizione della pianta (erba)

Descrizione della pianta (erba) - Azienda Agricola Ugliana
Angelica

Angelica archangelica


 E' una pianta erbacea della famiglia delle Ombrellifere.
                Il caule,eretto e ramoso, può raggiungere l'altezza di 1,5 o 2 m. I fiori, piccoli a cinque petali, bianco-rosati e acuminati, sono raccolti  in ombrelle e molto graziosi. La fioritura avviene durante l'estate.
               Fondamentale è ricordare che le foglie di questa pianta, come quelle dell'angelica selvatica, sono simili a quelle della 
  velenosissima cicuta.

                L'angelica richiede terreni freschi, leggeri, ricchi di sostanza organica e posti in posizione ombreggiata.
                Propagazione avviene per divisione del cespo o per seme non più vecchio di 1 anno poiché
  perde la capacità di germinazione.
                Si semina direttamente all'aperto nella tarda estate, tra agosto-settembre, interrando 3-4 semi per volta in buchette scavate a 75 cm di distanza. Quando le piantine differenziano la quarta foglia si esegue il diradamento lasciando una piantina per postarella. In semenzaio si può effettuare la semina già in primavera. La messa a dimora si esegue circa 3 mesi dopo, quando le piantine presentano il fustino di almeno 1-1,5 cm di diametro. Il sesto d'impianto è di circa 80cm (tra le file) per 50 (sulla fila).
                Negli ambienti caratterizzati da elevata umidità l'angelica è attaccata da funghi microscopici che colpiscono in particolar
 modo le foglie.

Utilizzo in fitoterapia

Utilizzo in fitoterapia - Azienda Agricola Ugliana
Parti usate: radici (raccolti in autunno) foglie, fiori e frutti (da raccogliere in maggio-giugno)

 Proprietà: aromatiche, aperitive, carminative, sedative, digestive, toniche, spasmolitiche, stomachiche, sudorifere, depurative, diuretiche espettoranti.
                   Cura inoltre l'isterismo e combatte e previene il raffreddore. E' eccitante a livello celebrale a basse dosi, depressivo ad alte.

 UTILIZZO: 
In fitoterapia: 
                         
DIARREA
                         Decotto: far bollire per un quattro d'ora 100 g di angelica in mezzo litro di acqua. Da consumare nella giornata.
                         DIGESTIONE DIFFICILE, INAPPETENZA
                         Elisir: 20 g in totale di semi e foglie essiccate di angelica, 20 g di mandorle amare sbucciate e pestate nel mortaio, 500 g di zucchero passato al setaccio, 2 litri di alcol a 60° e 30 ml di acqua.
                              Tutti gli ingredienti devono essere lasciati in infusione per circa 10 giorni; il liquido va poi filtrato e conservato in una bottiglia. Per facilitare la digestione, bere un bicchierino dopo i pasti.
                         Infuso: 2 g di radici in 100 ml di acqua bollente. Bere a bicchierini. 
                         Vino: in 40 g di semi di angelica, 8 g di cannella in polvere, 5 g di noce moscata in polvere e 1,5 litri di vino marsala di buona qualità.
                              Far macerare gli aromi nel marsala per 10 giorni, al termine dei quali si può filtrare il vino e riporlo in una bottiglia. Come digestivo, bere un bicchierino dopo i pasti.
                         ISTERISMO
                         Infuso: versare 5 g di foglie in un litro di acqua bollente. Filtrare e bere a tazzine.
                         RAFFREDDORE
                         Punch: 8 g di estratto di angelica, 40 g di cognac, 40 g di sciroppo di zucchero ottenuto con 20 ml di acqua e 20 di zucchero fatti bollire per 10 minuti, 10 g di alcol a 80° e tanta acqua calda quanta ne occorre per fare un litro di liquido: aggiungere una scorza di arancia, di limone o di mandarino e servire il punch bollente. Le dosi sono calcolate per 4 persone.
                         TOSSINE (ACCUMULO DI), DIURESI
                         Infuso: 20 g di radice in 800 ml di acqua bollente. Da bere a tazzine durante la giornata.

Utilizzo in cucina

Utilizzo in cucina - Azienda Agricola Ugliana
In cucina usata per la preparazione squisiti canditi richiesti dall'industria dolciaria. Foglie e fiori entrano nella composizione di parecchi liquori,vini ed elisir.

Clicca qui per sfogliare le RICETTE o Cont@tta per inviare una che conosci

Mi presento di più...

Mi presento di più... - Azienda Agricola Ugliana

Gorodets

Mi presento di più... - Azienda Agricola Ugliana

Miramare

Mi presento di più... - Azienda Agricola Ugliana

Trovami anche lì...

Mi presento di più... - Azienda Agricola Ugliana

SHOP ON-LINE