Home » Coltivazioni » Erbe e piante aromatiche

Erbe e piante aromatiche

Indicazioni generali

Indicazioni generali - Azienda Agricola Ugliana
In caso di disturbo grave, di vera malattia, si faccia sempre riferimento a un MEDICO prima di assumere qualsiasi tipo di prodotto, anche se naturale.

Quando bere le tisane
Mattino a digiuno: depurativi, lassativi e purganti, diuretici, cicatrizzanti dello stomaco e dell'intestino, vermifughi.
Prima o dopo i pasti (ore 10 o 16): protettori del fegato, antireumatici, antisettici, antitosse, antigottosi, cardiotonici, coadiuvanti nelle cure del mestruo.
20 minuti prima dei pasti: ricostituenti, antiacidi, rimineralizzanti.
Dopo i pasti: digestivi, sedativi, antiacidi, antifermentativi, coadiuvanti dell'espulsione dei gas intestinali.
Prima di coricarsi: sedativi, lassativi, cardiotonici, prodotti per migliorare la circolazione.

Come usare le tisane e infusi
* BISOGNO preparare le tisane esclusivamente in recipienti di terraglia, porcellana o vetro. 
* i bricchi o le tazze in metallo NON sono adatti, perché i componenti chimici possono reagire con quelli del metallo
* NON fate bollire i fiori, altrimenti perdono molti loro principi attivi
* le CURE con le tisane durano di regola dalle 3-4 settimane
* bevete la tisana calda e NON dolcificata, a meno di indicazioni contrarie. Se lo trovate troppo amara, dolcificate con miele
* INIZIATE con mezza tazza al mattino e bevete poi il resto lentamente e a piccoli sorsi lungo la giornata, meglio sempre prima dei pasti
* chi cerca nelle erbe un sostegno alle terapie tradizionali DEVE procedere con cautela, benché la stragrande maggioranza dei rimedi di origine vegetale non sia velenosa: essi non danno effetti collaterali A MENO CHE non vi sia un sovradosaggio.

MISURE APPROSSIMATIVE:
Droghe secche:
1 manciata - 30-40 g
1 pugno - 8-10 g
1 cucchiaio - 5 g
1 cucchiaino - 2 g
1 pizzico - 2-3 g

Liquidi:
1 cucchiaino - 4-5 ml
1 cucchiaio - 10-12 ml
1 bicchierino - 30-35 ml
1 bicchiere - 100-120 ml
1 tazzina - 60-70 ml
1 tazza - 120-150 ml

Cosa è?

Cosa è? - Azienda Agricola Ugliana
Infuso

L'infuso è particolarmente indicato per le piante alle quali può nuocere una cottura troppo prolungata. La sostanza vegetale deve essere sminuzzata e posta in un recipiente. Su di essa si versa la quantità di acqua bollente necessaria e si copre con cura; si lascia poi riposare solitamente per 5-20 minuti, talora fino a raffreddamento. Infine si filtra.

Decotto

Questo genere di preparazione si adotta per le piante che non perdono la loro efficacia con il calore. Si mette la droga, sminuzzata e pestata, per qualche ora nell'acqua fredda necessaria, oppure direttamente nell'acqua bollente, quindi si lascia bollire a fuoco basso anche per una decina di minuti o ore, a seconda dei casi. Alla fine si filtra.

Macerazione

E' una tecnica adottata per estrarre in tempi lunghi tutte le sostanze attive. Si versa infatti dell'acqua a temperatura ambiente sopra la sostanza vegetale sminuzzata e pestata e si lascia a riposo per qualche ora o per uno o più giorni. Durante tutto questo tempo è necessario agitare periodicamente il miscuglio. Infine, si cola attentamente comprimendo i vegetali macerati.


Tintura

Si ottiene estraendo le sostanze tramite alcol. Si può procedere tramite macerazione o per semplice percolazione. In questo caso il liquido viene fatto gocciolare attraverso la droga contenuta in recipienti lunghi e stretti. L'alcol da utilizzare può essere puro (non quello denaturato) e in questo caso quello comunemente in commercio ha una gradazione di 90°. Per ottenere alcol a minore gradazione si può procedere semplicemente diluendo con acqua quello puro fino alla gradazione voluta, secondo le proporzioni indicate nella tabella per un litro di prodotto finale.

Grado alcolico                   Alcol                  Acqua
        20°                            210 ml                790 ml
        30°                            310 ml                690 ml
        40°                            410 ml                590 ml
        50°                            510 ml                490 ml
        60°                            615 ml                385 ml
        70°                            720 ml                280 ml
        80°                            830 ml                170 ml 


 

 Succo

Si ricava spremendo i frutti freschi o pestando le erbe e strizzandole successivamente con forza. Il loro uso è legato soprattutto alla preparazione di sciroppi. E' possibile ottenere succhi anche dalla spremitura (o centrifugazione) di erbe per ricavare sali minerali e sostanze organiche varie. 

Sciroppo

Tale preparato ha l'esclusivo scopo di veicolare sostanze attive il cui sapore sgradevole vuole essere mascherato. Si prepara, infatti, un liquido denso mescolando acqua con molto zucchero (con eventuale aggiunta di succhi al gusto particolare), e in esso si sciolgono le sostanze medicamentose.

Cataplasma

E' il rimedio usato per curare le infiammazioni della pelle, le enfiagioni, le contusioni, le ferite, le piaghe, le ulcere e i dolori reumatici. Per preparare il cataplasma si pestano le erbe fresche e si versa la poltiglia sopra una pezzuola che viene applicata sulla parte malata. Oppure si fa bollire l'erba in poco latte, o in acqua, evaporato il quale si stende l'erba intiepidita sulla pezzuola.

Unguento

Si mescolano erbe o succhi di erbe con una sostanza grassa. Di solito si usa la vaselina, la lanolina o anche il grasso di maiale (quest'ultimo è però meglio evitarlo perché irrancidisce facilmente).

Descrizione e utilizzo della pianta (erba)

Descrizione e utilizzo della pianta (erba) - Azienda Agricola Ugliana
Acetosa  
Achillea millefoglie 
Aglio 
Alloro 
Aneto 
Angelica 
Anice verde 
Basilico 
Borragine
Calendula
Camomilla comune
Camomilla romana
Carvi
Cedrina
Cerfoglio
Cipolla
Consolida maggiore
Coriandolo
Dragoncello
Elicriso
Erba cipollina
Finocchio
Genziana maggiore
Iris
Issopo
Lavanda
Levistico
Liquirizia
Luppolo
Maggiorana
Malva
Melissa
Menta piperita
Mirto
Origano
Rosmarino
Ruta
Salvia comune
Santoreggia
Senape bianca
Tarassaco
Timo comune
Valeriana comune
Zafferano

altre erbe, piante e ortaggi utilizzate in fitoterapia

altre erbe, piante e ortaggi utilizzate in fitoterapia - Azienda Agricola Ugliana
Acanto
Asparago
Biancospino
Ciliegio
Corbezzolo
Corniolo
Fragola
Ginepro
Lampone
Lillà
Olivello spinoso
Ortica
Pomodoro
Rosa canina

Mi presento di più...

Mi presento di più... - Azienda Agricola Ugliana

Gorodets

Mi presento di più... - Azienda Agricola Ugliana

Miramare

Mi presento di più... - Azienda Agricola Ugliana

Trovami anche lì...

Mi presento di più... - Azienda Agricola Ugliana

SHOP ON-LINE